Il palio della Marciliana

San Giacomo La storia

Le contrada di San Giacomo costituiva il cuore dell’area urbanistica, dominata dalla presenza del palazzo pretorio, sede del Podestà. Accanto ad esso si innalzava lo stendardo sul quale nei giorni di particolare solennità venivano issati i vessilli comunali e marciani. Dopo la guerra di Chioggia l’area parrocchiale accolse anche la comunità monastica di Santa Caterina – ubicata dov’è ora l’omonima chiesa – rifugiatasi in città dopo la distruzione del monastero sito in località detto del deserto; già dal Duecento era però attiva la comunità degli eremitani agostiniani di San Nicolò, predicatori delle chiese cittadine. Il simbolo degli delle contrade di San Giacomo è rappresentato dalla conchiglia di San Giacomo di Compostela; il colore è l’oro.